Diagnosi

La diagnosi di melanoma è essenzialmente clinica. Molto importante nella diagnosi differenziale delle lesioni pigmentate può essere l’esame dermatoscopico. Mediante tale metodica è possibile diagnosticare un melanoma in fase estremamente iniziale non altrimenti riconoscibile.

In ogni caso quando ci si trova di fronte ad una lesione cutanea sospetta bisogna eseguire un accertamento istologico che ci permetterà di effettuare il trattamento più idoneo.

Le lesioni cutanee, pigmentate e non, che più frequentemente possono simulare il melanoma sono le seguenti:

  • Basalioma pigmentato Questa lesione di solito compare al volto. È a lentissima crescita ed è spesso ulcerata; il colorito è azzurro-grigiastro, a margini irregolari.
  • Nevo blu È spesso confuso con il melanoma. Si tratta di una lesione di colorito bluastro, piana o poco rilevata, ben circoscritta, a superficie liscia mai ulcerata. Le sedi preferenziali sono al volto, al dorso delle mani e dei piedi.
  • Cheratosi seborroica senile Si osserva solitamente dopo i 50 anni. È di frequente osservazione al volto, al collo e alle estremità superiori. Ha un’evoluzione lentissima con scarsa o nulla potenzialità maligna.
  • Istiocitoma benigno La lesione misura di solito pochi millimetri; presenta superficie convessa, liscia, di colorito roseo o marrone scuro ed è priva di peli.

Altre manifestazioni cutanee che possono simulare un melanoma sono la malattia di Bowen, l’angioma sclerosante e alcune lesioni neurofibromatose.

 

Le Aree tematiche


AMICI PER LA PELLE - ONLUS
- Associazione di Volontariato
Presso Fondazione IRCCS - Istituto Nazionale dei tumori di Milano
Via Venezian 1, 20133 Milano
Tel. 02 2390 2909 - Fax 02 2390 3185
info@amicixlapelle.it - apepe@legalmail.it

Pubblicità e Trasparenza Privacy Policy