Il carcinoma basocellulare

Il carcinoma basocellulare (o basalioma) rappresenta la forma più comune di tumore della pelle. La frequenza di questa neoplasia è in continuo aumento nella popolazione e costituisce ormai circa l'80 per

cento di tutti i tumori cutanei che non originano dai melanonociti. Il carcinoma basocellulare insorge in corrispondenza delle cellule dello strato basale dell’epidermide.

 

Dove insorge

Il basalioma tipicamente insorge nelle aree del corpo esposte al sole ed è quindi più comune sul capo, sul volto e sul collo (80 per cento dei casi). Altre aree interessate sono: il tronco (15 per cento dei casi), le

braccia e le gambe; sono state descritte talora anche sedi meno usuali, tra cui le regioni ascellari, mammarie, perianali e palmo-plantari.

 

A che età compare e con che modalità

Fino a non molto tempo fa gli individui interessati da questo tumore erano anziani, in genere di sesso maschile, oppure lavoratori con occupazioni che li portavano ad esporsi per ore all’esterno o persone che trascorrevano parecchio tempo al sole. Negli ultimi decenni tuttavia l’età media di insorgenza della malattia ha subito una progressiva diminuzione, riguardando spesso la seconda e la terza decade di vita e, parallelamente, il numero di casi che interessano il sesso femminile è in costante incremento. La malattia è raramente riscontrabile nei bambini, mentre, seppure raramente, è riscontrabile in età adolescenziale.

 

Cosa lo determina

L'esposizione alle radiazioni ultraviolette è generalmente accertata come la principale causa del carcinoma a cellule basali. Il rischio di questa malattia è notevolmente aumentato dalla esposizione al sole durante l'infanzia e l'adolescenza. L’esposizione intermittente e intensa al sole è associata ad un rischio più elevato di carcinoma a cellule basali, ed è di grado analogo rispetto alla esposizione protratta nel tempo.

Le caratteristiche soggettive di un individuo come la pelle chiara, i capelli biondi o rossi, il colore chiaro degli occhi, costituiscono ulteriori fattori di rischio. L’esposizione alle radiazioni ionizzanti, all'arsenico, alle radiazioni ultraviolette A, così come processi degenerativi insorti su ustioni e cicatrici possono essere correlati allo sviluppo del carcinoma a cellule basali.

 

Come si presenta in genere

Il basalioma può presentarsi con differenti aspetti morfologici e generalmente in una lesione sono spesso associate due o più caratteristiche. Talvolta i basaliomi possono assomigliare ad altre condizioni cutanee non tumorali come eczema o psoriasi, altre volte possono simulare un neo.

E’ importante, specie in caso di soggetti a rischio, fare regolari autoesami della pelle ed effettuare una visita cutanea presso uno specialista che suggerirà, a seconda del fototipo o di altri fattori di rischio specifici, un calendario adeguato di controlli.

I tipi di carcinoma basocellulare che si incontrano più comunemente sono:

  • Il carcinoma basocellulare piano cicatriziale
  • Il carcinoma basocellulare nodulare
  • Il carcinoma basocellulare superficiale
  • Il carcinoma basocellulare ulcerativo
  • Il carcinoma basocellulare pigmentato.

carcinoma-basocellulare

carcinoma-basocellulare-2


 

Le Aree tematiche


AMICI PER LA PELLE - ONLUS
- Associazione di Volontariato
Presso Fondazione IRCCS - Istituto Nazionale dei tumori di Milano
Via Venezian 1, 20133 Milano
Tel. 02 2390 2909 - Fax 02 2390 3185
info@amicixlapelle.it - apepe@legalmail.it

Pubblicità e Trasparenza Privacy Policy